domenica 27 dicembre 2009

Cielo di dicembre


La neve viene e va in questi ultimi giorni dell'anno, lasciando intravvedere a sprazzi il verde timido dei prati, già pronti a raccogliere i primi raggi tiepidi. Le giornate si sono allungate di qualche minuto ed oggi il sole scaldava l'aria pulita del cielo di dicembre. Gli uccellini hanno decisamente individuato la mangiatoia, svuotata a dovere lasciando indietro solo il grano...
Anche se la luce di oggi sarà solo un inganno la voglia di primavera e di tramonti oltre il
Mindino è già grande. Se la neve non sarà abbondante forse febbraio ci lascerà iniziare i lavori agricoli...



Dalla finestra del primo piano della cascina il panorama si apre sulla Valle e l'augurio per il duemiladieci è che questa possa divenire l'immagine che accompagni ogni nostro risveglio...



domenica 6 dicembre 2009

Trovata nuova gattina!

Giovedì notte un'altra spruzzata di neve ha imbiancato i prati della Colma e il sole di ieri è riuscito solo in parte e far riemergere la terra dal bianco. Gli uccellini sembrano aver finalmente trovato la mangiatoia carica di grano ed il grano verde brillante è da ammirare per la vitalità con cui cerca di liberarsi dalla morsa della neve ghiacciata.



Ieri, appena scesi dalla macchina, la nostra attenzione è stata catturata da uno strano miagolio. Era una gattina forse più infreddolita che impaurita e molto affamata che ci guardava dal davanzale della stalla. E' stata fortunata ieri, avevamo con noi avanzi di torte salate e focacce. Oggi non si è fatta vedere, chissà se avrà trovato la scatoletta di tonno che abbiamo portato fin lassù per lei?



martedì 24 novembre 2009

Tramonti sulla pietra


La luce della sera scalda le facciate in pietra della cascina e del ciabotto vicino alla fontana. Oggi l'ultimo raggio di sole se n'è andato alle ore 16:36 dietro alla cresta delle Orse mentre il termometro segnava +9 e noi raccoglievamo il primo cavolo della stagione. Non ci sono più foglie sugli alberi e Bruno e Piera hanno rastrellato e bruciato quelle secche, a terra, nel castagneto e sotto le noci. Ora nel bosco è tutto fermo, quiete e attesa.



mercoledì 18 novembre 2009

Residenza!

Da lunedì 16 Novembre Lara e Fabio sono ufficialmente residenti alla Cascina del Buon Villano, all'indirizzo Regione Colma, 16. 
Strane coincidenze di 16 non volute. Un'altra tappa sul nostro cammino che sempre più si avvicina all'avverarsi del sogno.

domenica 8 novembre 2009

Prima neve


Questa mattina la prima neve è arrivata inaspettata. Dopo i colori e i panorami dei giorni scorsi tutto si è spento e il paesaggio ha assunto le sembianze di un'immagine in bianconero.

Inizia davvero presto questo inverno che ci copre di bianco cavoli e boccioli di rosa, il grano appena germogliato e gli ultimi fiori d'autunno.

Inizia il riposo e non ci resta che aspettare marzo al caldo della legna del nostro bosco.






























































domenica 1 novembre 2009

Nuova casa per gli amici con le ali





Il primo giorno di novembre Fabio ha sistemato a dovere la nuova casa per gli amici uccellini! Dopo mesi di preparazione in officina (si fa per dire), la bella architettura ha trovato dimora su un ramo di pruno. 
E' stato un bel modo di iniziare questo altro mese di autunno, un modo per portare calore e vita in cascina e per avvicinarsi agli amici con le ali che speriamo presto si accorgano della loro nuova mangiatoia e vi vengano a ripararsi e a ristorarsi nelle fredde giornate novembrine...
Nel frattempo i colori dell'autunno ancora impazzano solitari sugli alberi, e dove i rami sono invece ormai liberi della loro chioma, basta rivolgere lo sguardo a terra per godere di un tappeto cromatico che corre dal rosso al giallo passando per sfumature di viola. 
Probabilmente è il primo anno della mia vita nel quale riesco a respirare il sapore di ogni stagione, anche il tanto temuto autunno ha ora un valore di bontà. 
Sarà forse anche per la magia delle bacche rosse di rosa canina che esplodono ovunque qua e là nel bosco!...
Lara

sabato 31 ottobre 2009

Amici in cascina


Questa mattinata, passata ad ammucchiare la legna e legare le fascine di rami secchi per la stufa, è stata rallegrata dal canto continuo dello scricciolo e dal codirosso. Il primo ha trovato riparo tra la catasta di tronchi ai piedi del melo. Il secondo, più silenzioso e discreto, appallottolato e quasi annoiato negli intervalli tra i brevi voli dal parapetto della cascina ai pali del recinto elettrico, alla topia delle trombette... La loro presenza rende la cascina più viva, fa sentire a casa e regala la gioia dei tempi lenti.





lunedì 26 ottobre 2009

Grano!


Domenica pomeriggio di semina alla cascina del Buon Villano. Con l'aiuto di Bruno abbiamo sparpagliato sul terreno arato e concimato i piccoli semi di grano conditi con un pizzico di verderame contro le razzie degli animali. Ora lasceremo fare alla natura sperando che il prossimo giugno ci porti papaveri rossi in mezzo a spighe dorate...












domenica 27 settembre 2009

Des nouvelles




I poderi della Colma sono ricchi di novità locali e non.
Nuove "amiche" da Valsaintes sono giunte fino a quota 1000, dopo un primo viaggio che le ha portate al Filatoio di Caraglio (dove abbiamo assistito ad un'interessante lezione di coltivazione sulle rose) e dopo un secondo viaggio che le ha portate fin qui, dove sono arrivate ad arricchire il nostro roseto e a tenere compagnia a Rose de Rescht e alla Gallica Officinalis. 
Due delle nuove rose sono varietà antiche e sono la "Louise Odier" (che oltre ad essere bella Lei ha un bellissimo nome!) e "Sourire d'Orchidèe" che vanta altrettanta eleganza nel nome e nell'essenza.  
La prima rosa moderna che invece arriva alla Colma è Abraham Darby, bellissima rosa profumata dalle nuance rosa-albicocco che è stata messa a dimora oltre l'orto, vicino al cassone degli spinaci, verso il bosco.
Non solo di sole rose è stata la nostra domenica, ma anche dei primi nuovi regali dell'autunno...le mazze di tamburo stanno colonizzando i boschi e i prati, le primissime castagne scendono a terra e le noci strappate a ghiri e scoiattoli sono finite nella nostra insalatina di spinaci e formaggio di pecora.
Merita una nota anche il nostro orto che nel suo sforzo produttivo ci ha fatto dono di nuovi piselli "gustati" oggi due mesi esatti dopo averli seminati, in un succulento piatto di patate e piselli. 
Che dire: è stata una giornata davvero molto ricca di colori, gusti e profumi.

mercoledì 23 settembre 2009

Linea del cielo


Ieri, 23 settembre alle ore 19:40, l'orizzonte dell'alta Valle di fronte alla cascina, appariva così:


Da sinistra in controluce: monte Galero, pietra Ardena, Armetta, Frontè, Costa Bruciata e Antoroto. A sinistra la luna nuova di settembre, ancora sottile.

lunedì 21 settembre 2009


I piselli sembrano non accorgersi delle piogge di questi giorni e mostrano i loro fiori. Poco lontano i bacelli s'ingrossano lentamente, a tempo con i ritmi della stagione... Il secco del terreno ormai è solo un ricordo e l'umido d'autunno promette funghi e castagne.
Le noci cadono finalmente a terra e noi contendiamo i loro gherigli ancora morbidi agli scoiattoli, ai ghiri e gli altri animali del bosco...






lunedì 7 settembre 2009

Luce di settembre

Il 4 settembre, in ritardo per la luna nuova d'agosto, abbiamo raccolto due cassette piene di patate che ora sono al sicuro dalle piogge ma non ancora dai ghiri. Sarà meglio portarle a valle prima di aver brutte sorprese... 


Alla luce pulita di settembre chiediamo ancora qualche giorno perchè possano maturare i piselli e possa germogliare la seconda semina di spinaci



Questi sono giorni di aria secca e limpida, di orizzonti, di buio che accorcia le giornate, di prati secchi, di ultimi raccolti, sono giorni di sospensione leggera nell'attesa delle piogge, di una nuova stagione, più lenta.

domenica 6 settembre 2009

Pomodori e conserve



Ecco i pomodori nel pieno del loro maturare. 
é stata un'estate eccezionale per questa verdura che ho già stoccato e passato ai fornelli per preparare un pò di conserve...La stagione fredda incombe e non bisogna farsi cogliere impreparati...

mercoledì 26 agosto 2009

Il nome della rosa: Gallica Officinalis

Al ritorno dalla brevissima permanenza nel vivaio Rosae di Manta di Saluzzo di domenica 23 abbiamo portato con noi una nuova rosa. Ieri la Gallica Officinalis ha trovato posto sotto il ciliegio a pochi metri dalla Damascena (Rose de Resht) che proprio in questi giorni ha aperto i boccioli per la prima fioritura alla Colma che sarà probabilmente l'ultima annuale.




L'orto porta su di se i segni della stagione che passa, della vita che mutura. I piantini autunnali sembrano vigorosi, i pomodori sono finalmente rossi, i piselli della seconda semina (28 luglio) sono ormai alti 15 cm. I finocchi s'ingrossano, le rape e la valeriana allargano le prime vere foglie...



Da circa 10 giorni, in anticipo sulle nostre aspettative, sono spuntati sempre più numerosi i crocchi che punteggiano di un viola tenue il pratone. Che sia anche questo un segno dell'anticipo delle stagioni?


martedì 25 agosto 2009

Fuoco e stelle

E' stata una serata di fuoco e stelle quella di venerdì 21 agosto. I 20 °C delle ore 23.00 ci hanno lasciati liberi di osservare il cielo, senza luna, in T-shirt. Fuoco di legna e una decina di stelle cadenti. Una serata leggera e tranquilla con Andrea e Nicola che poi hanno campeggiato con noi, in tenda. Sabato giornata all-inclusive con Bruno e Piera, Roberto e Enrica, Franco e Luciana, Andrea, Nicola, Graziella e poi Anna Maria.


domenica 16 agosto 2009

Primo Ferragosto alla Colma





Corre, corre, corre come un treno la stagione. Insieme a lei avanza la vita del bosco, del prato e dell'orto. Lui, l'orto dopo averci regalato i primi frutti dell'estate, già ha cambiato volto e disposizione per accogliere le piantine autunnali... Tolti i piselli e un paio di solchi patate si è liberato lo spazio per mettere a dimora: cavoli, finocchi, ravacoi e più in là semina di rape, spinaci, valeriana e un nuovo letto di piselli che oltre le nostre aspettative sono nati velocemente e lasciano ben sperare.
Rosi, comprata in quei di Valsaintes  a luglio, è stata messa a dimora accanto alla ciliegia. I boccioli sono pronti ad esplodere in un tripudio di colore e fraganza. 

Ieri, 15 agosto 2009, abbiamo passato il primo ferragosto in cascina. A festeggiare con noi Lori, Paola e il piccolo Marco. La pioggia pomeridiana non ci ha scoraggiato e all'arrivo di Dino e Claretta ci siamo liberati in acrobazie fatte di palloni che rimbalzavano da gambe a mani o teste... un gioco a palla non troppo classico ma un pò più ruspante...

Bilancio positivo, yes. Questa prima stagione di sole (che in questi giorni al di là del temporale di ieri sembra molto inferocito) acuisce la voglia di mettere le radici al Buon Villano...e di portare la vita quotidiana nei suoi spazi e nei suoi ritmi...


mercoledì 5 agosto 2009

Sole, sole e sole.
Cielo Blu che si staglia senza paura dietro il profilo della cascina.
Quanto è bella l'estate.

domenica 2 agosto 2009

Estate in cascina





















Amo l'estate soprattutto per il manifestarsi bizzarro di forme e colori. La amo anche perchè la terra mi regala di che stupirmi: la trombetta che ho fotografato ne è un esempio! Questa domenica l'abbiamo trascorsa su in cascina. Il tempo che subito sembrava minacciare ci ha in realtà poi fatto dono di sole caldo, seppur mitigato dal solito marino. Dino e Claretta ci hanno fatto compagnia (anche Barbara e Alessandro che però sono scappati subito) e tra una pallonata e l'altra i pensieri si sono dilatati e ossigenati, e la stanchezza di stasera è una bella stanchezza. Luglio è ormai finito e nell'orto i piselli hanno lasciato il posto ai nuovi piantini di finocchio, cavolfiore, e ravacò. Oggi a pranzo abbiamo mangiato con gusto il primo pomodoro della colma! Fino ad ora il nostro orto si è comportato molto bene e la stagione ci fa ancora ben sperare!
Lara.

venerdì 31 luglio 2009

Inquilini




Gli inquilini che occupano il nostro podere sono diversi e strani. Ogni stagione pare portare forme di vita differenti sia nel mondo vegetale che in quello animale. Ho scoperto solo ultimamente quanta biodiversità possa coesistere in un piccolo pezzo di terra.

martedì 28 luglio 2009

Segni nella pietra


La scultura di Giorgio Ferraris coglie e riassume con pochi segni i tratti salienti dell'architettura della nostra cascina. Regalo gradito ed esempio di sintesi compositiva questa lastra di ardesia rimarrà un segno indelebile di questa prima estate da proprietari. Un grazie a Giorgio. Dopo alcuni giorni di distacco forzato dalla terra il ritorno ci mostra ancora più evidenti i segni del sole forte di questi ultimi giorni di luglio: l'erba rimane verde soltanto vicino alle zone umide, le patate iniziano il loro declino vegetativo, i fagiolini son ormai quasi da raccogliere, il pomodoro della pianta vicino alla porta di casa mostra un rosso ogni giorni più deciso, le aromatiche acquistate in Francia, a Valsaintes, pur amanti del clima secco e della poca umidità, chinano le foglie.
Scorrono le stagioni e gli stessi luoghi, conosciuti, cambiano aspetto, acquistano nuovo carattere ed inducono nuove suggestioni...